È un 2° posto che brucia ad Alessandro Covi, piazzato nello sprint di Montalcino nel quale è stato costretto a cedere all’elvetico Mauro Schmid.
Il giovane atleta in forza al team UAE Emirates si rimprovera un eccesso di generosità nel momento in cui si è trovato al comando insieme al corridore del team Qhubeka Assos, così come sembra avergli fatto notare il diesse Fabio Baldato.
Nonostante il pizzico di amarezza, il corridore nato a Borgomanero 22 anni fa, non demorde. Confidando in cuor suo, da qui a fine Giro, di poter ottenere un successo di tappa.