Risulta un’aspirazione infondata quella di cercare di alimentare la polemica approfittando di una semplice conversazione con Gibì Baronchelli, uno che di Giri d’Italia se ne intende. Ti racconterà che si aspettava l’exploit di Remco Evenepoel, giustificando con la giovane età la sue performance non eccelse sulle strade della corsa rosa. Lui che giovanissimo invece, praticamente con gli stessi anni dell’aspirante campione belga, riuscì a mettere in crisi Eddy Merckx sulle Tre Cime di Lavaredo.
Meglio allora lasciarsi andare con Baronchelli a un dolce amarcord, ripercorrendo i tempi andati a cavallo tra le ere dei due campioni più rappresentativi del ciclismo moderno: Eddy Merckx e Bernard Hinault. Con la precisazione che forse qualcuno – senza scomodare Pantani – in salita poteva vantare forse un pizzico in più rispetto all’attuale maglia rosa Egan Bernal.