Sono già trascorsi ormai 30 anni dalla cavalcata rosa che consegnò il Giro d’Italia, l’edizione del 1991, a Franco Chioccioli. Una cavalcata che si concluse proprio nell’Oltrepo Pavese, dove il Coppino si rese protagonista di un’ottima prestazione, andando a vincere la cronometro di Broni. Si trattò dell’ennesima impresa nel corso di quel Giro d’Italia che vide sempre il corridore toscano a primeggiare all’interno di un lotto di avversari costituito da Bugno, Chiappucci, Lelli, il francese Boyer e lo spagnolo Lejarreta.
Chioccioli si è reso disponibile a ripercorrere insieme a noi quei ricordi, soffermandoci naturalmente sul ciclismo attuale e ponendo dei giudizi sul Giro d’Italia 104 che sta ormai volgendo al termine e che domani aprirà un tris di appuntamenti che decideranno le sorti della corsa rosa.