Chi intende associare il Critérium du Dauphiné a un interessante approccio ad alcune delle grandi salite che entreranno in scena qualche settimana più tardi al Tour de France, è molto probabile che quest’anno svolga un accostamento non troppo appropriato. Se ne sono andate già 3 frazioni e per esse abbiano presentato percorsi nervosi, si è trattato di appuntamenti rivolti ai cacciatori di successi parziali, più che un invito agli uomini di classifica a gettare le basi per le ambizioni finali.
Tuttavia, contrariamente alle prime due giornate di corsa, sul traguardo di Saint Haon le Vieux non si è assistito all’impresa solitaria di un atleta che da unico superstite di un tentativo di fuga, porta vittorioso a compimento tale azione. Contrariamente alle occasioni precedenti, finalmente nella 3a tappa non c’è da raccontare che Sonny Colbrelli va ad aggiudicarsi lo sprint del gruppo degli immediati inseguitori.
In questa occasione il corridore della Bahrain Victorious, dando sfogo della sua potenza, esce vincitore della volata che ha interessato un plotone forte di 53 unità.
Dopo due piazzamenti d’onore il corridore di Salò non poteva non centrare l’obiettivo della vittoria e non approfittare dell’ottima condizione che va palesando.
C’è da dire piuttosto che l’attacco del basco Aramburo avvenuto ai 300 metri dal traguardo, posto su un tratto che tendeva a salire in modo considerevole ha costretto Colbrelli a uscire allo scoperto con un certo anticipo, spostarsi da centro strada a sinistra, verso le transenne, per prendere la ruota del corridore dell’Astana-Premier Tech.
Un testa a testa che ha visto protagonisti questi due atleti, con il corridore di Salò, con indosso la maglia verde del leader della classifica a punti, che salta l’avversario ai cento metri per andare finalmente a centrare la prima vittoria dopo i due consecutivi piazzamenti.
Una volata di forza grazie alla quale e al gioco degli abbuoni, Colbrelli partirà penultimo nella crono odierna di 16,4 Km da Firminy a Roche La Molière, pochi minuti prima del leader Lukas Pöstlberger che lo sta precedendo in classifica generale di appena 2 secondi.
Una prova contro il tempo che stabilizzerà i distacchi in tale classifica, in attesa che entrino poi in scena le attese montagne.
(Foto © A.S.O. Fabien Boukla)

Il video dell’ultimo Km

#Dauphiné 2021 – 3a tappa – gli highlights