Foto © www.lavuelta.es © Unipublic/Charly Lopez
Gandía -Balcón de Alicante, tappa breve ma insidiosa, che sulla carta godeva di tutte le credenziali per apparire anche spettacolare, con 6 GPM disseminati in soli 152 Km. Una frazione che non ha tradito le attese quanto ad agonismo, con la battaglia che è scoppiata subito nel corso dell’ascesa alla prima asperità di giornata, il Puerto la Llacuna.
Un agonismo che a meno di 100 Km dal traguardo ha proposto la fuga di un nutrito gruppo di attaccanti dal quale è uscito fuori il vincitore di tappa, nonostante l’ottimo controllo attuato dagli uomini di classifica, che hanno evitato che il vantaggio dei battistrada assumesse margini piuttosto ampi.
È stato infatti l’australiano Michael Storer che è andato ad aggiudicarsi la frazione, correndo con la testa e capace di gestire la parte finale della fuga nella quale si è visto in compagnia di un polemico quanto pericoloso, Pavel Sivakov.
Purtroppo la cronaca parla anche di una caduta che ha visto coinvolto l’eterno Alejandro Valverde, avvenuta in un tratto in discesa, quando al traguardo mancavano circa 40 Km. Un incidente che nonostante il tentativo a risalire in bici, ha costretto il murciano ad abbandonare la gara in un momento in cui stava palesando una condizione ottimale e avrebbe potuto essere un validissimo supporto per il compagno Miguel Angel Lopez, corridore designato all’interno del team Movistar, a curare la classifica generale.
Tra gli uomini di classifica c’è da rilevare l’ottimo controllo attuato dal leader Primož Roglič che all’arrivo ha accusato un ritardo di 3’33” dal vincitore Michael Storer; lo stesso gap dei suoi principali avversari Adam Yates, Enric Mas, Egan Bernal e il già citato Lopez. Più indietro Vlasov, Ciccone e Landa.
Intanto domani nell’ottava tappa da Santa Pola a La Manga del Mar Menor di Km 173,7 sono attesi di nuovo i velocisti. Si proporrà un nuovo testa a testa tra Jasper Philipsen e Fabio Jakobsen? Gli ingredienti per assistere a una bella sfida ci sono tutti, in attesa che domenica tornino nuovamente in scena le montagne, alla vigilia del primo giorno di riposo.

Profilo altimetrico tappa numero 7 / Gandia > Balcón de Alicante 152 km 

Profilo altimetrico tappa numero 8 / Santa Pola > La Manga del Mar Menor 173,7 Km